Cortex-A73

ARM: presentati il nuovo processore Cortex A73 e la nuova GPU Mali-G71

Durante il Computex Taipei 2016, ARM ha annunciato le nuove CPU e GPU che vedremo implementate dai dispositivi di fascia alta del prossimo anno, Cortex-A73 e Mali-G71.

Prodotte in risposta alla crescente domanda di contenuti in Realtà Virtuale da visualizzare su smartphone e dispositivi mobili, ARM ha progettato i nuovi Cortex-A73 cercando di ridurre ulteriormente il DIE e allo stesso tempo aumentare le prestazioni senza gravare sui consumi.

Il nuovo Cortex-A73 è una CPU a 64-bit, che riduce le dimensioni rispetto al modello precedente ma riesce comunque a migliorarne velocità ed efficienza energetica. Questa nuova architettura, infatti, supporta frequenze fino a 2,8 GHz e vanta performance fino al 30% migliori rispetto al passato; ciò è possibile grazie all’impiego del nuovo processo produttivo a 10nm FinFET, che consente al singolo pezzo di silicio di generare meno calore e allo stesso tempo di offrire maggior efficienza di elaborazione. Nel complesso, le performance massime di questa nuova CPU sono 1,3 volte superiori rispetto al passato, nonostante gli spazi ridotti di solo 0,65 mm² per core.

Introducendo la nuova GPU, ARM ha annunciato che la linea Mali è la più utilizzata al mondo, con oltre 750 milioni di unità spedite nel 2015.

La nuova Mali-G71 è la prima ad utilizzare la nuova architettura di ARM, chiamata Bifrost, che offre performance grafiche del 50% superiori rispetto al modello precedente, il 20% in più in termini di efficienza energetica e il 40% in più di performance per mm quadrato. Grazie al supporto completo alle nuove API Vulkan, ARM prospetta che questa nuova Mali-G71 sarà in grado di spingere a risoluzioni 4K fino a 120fps i tanti dispositivi mobili che richiederanno un tale potenziale. Al suo interno si nascondono fino a 32 core Shader per un miglioramento del 20% in termini di larghezza di banda e prestazioni complessive decisamente superiori rispetto all’attuale generazione.

Le nuove ARM Cortex-A73 e Mali-G71 saranno in produzione a partire dalla fine dell’anno e verranno implementate sui top di gamma del 2017; inoltre, nei prossimi mesi scopriremo se altri produttori (tra cui soprattutto Qualcomm e Samsung) produrranno CPU e GPU basate sulle architetture presentate oggi da ARM.

Altre news
SAMSUNG GALAXY NOTE 20: MIGLIORI COVER, PELLICOLE ED ACCESSORI