AndroidAppGoogleInternetiOSiPhoneNewsSmartphone

Google Allo e Duo: nuove app di messaggistica e videochat [Download]

Google allo duo

Si è ormai concluso da poche ore il keynote tenutosi in data odierna durante il Google I/O 2016, presso lo Shoreline Amphitheatre a Mountain View, in California.

Durante l’evento l’azienda americana ha mostrato varie novità, sia recenti che future, alcune delle quali molto interessanti.

Google i/o 2016

Dopo aver annunciato il nuovo Google Assistant, è seguita l’introduzione delle nuove AlloDuo. Ma procediamo con calma.

Partendo da Allo, si tratta di una nuova app di messaggistica, la quale a primo impatto non sembra discostarsi particolarmente dai vari competitors che già conosciamo ampiamente, come Facebook Messenger o WhatsApp, ma che integra delle features che rendono questo Allo pressoché unico nel suo genere.

Google allo

Innanzitutto, oltre all’account Google, essa è collegata al proprio numero di telefono, in modo da non legarla esclusivamente al mondo Android, permettendo così a chiunque utilizzi uno smartphone la possibilità di utilizzarla.

Partendo da alcune novità “minori”, Allo permetterà di scrivere frasi non solo in maniera classica, ma anche con più sfaccettature, grazie all’opzione WhisperShout. Infatti, sarà possibile dare un tono (virtuale) ai nostri messaggi, impostando la dimensione di essi tramite uno slider: in pratica, ingrandendo le parole le daremo un valore maggiore, e viceversa un valore minore rimpicciolendole.
Sarà poi possibile disegnare e/o effettuare delle scritte sulle foto prima di inviarle.

Google alloLe cose si fanno più interessanti con l’integrazione di questa app con il succitato Google Assistant con l’utilizzo del comando “@google“, il quale implementerà alcune azioni automatiche in base ai contenuti della chat.

Facciamo un esempio pratico: un nostro amico ci invia una foto di una pizza.
L’assistente analizzerà la foto in questione, e ci proporrà alcune risposte automatiche sulla base del contesto: in questo caso, per esempio, “Yum!” oppure “Che fame!”.

Oltre a ciò, in questo caso Google potrebbe suggerire la ricerca di una pizzeria, aprendo una tendina all’interno della stessa chat in cui sia noi che il nostro amico vedremo i risultati della ricerca. Da qui potremo visualizzare orari ed info sui vari locali, oltre che poter prenotare direttamente dalla chat. Smart, vero?

Google allo

 

Se foste preoccupati per la vostra privacy, Google ha assicurato che tutte le conversazioni saranno criptate, e sarà anche presente una modalità Incognito (come su Chrome), in cui le chat si auto-elimineranno una volta concluse.

Ma parliamo adesso di Duo, ovvero la nuova app client per effettuare videochiamate via web.

Google duo

Anche se potrebbe sembrare un nuovo Hangouts, questa app non implementerà (almeno per ora) le videochat di gruppo, ma sarà una sorta di add-on di Allo, in modo da fornire un’esperienza più completa.

Google duo

Per favorire una miglior fruizione del servizio, Duo utilizzerà la nuova tecnologia “Quick“, grazie alla quale sarà possibile ottenere un streaming input/output migliore anche con una connessione non particolarmente prestante.
Una particolarità carina sarà la tecnologia “Knock Knock“, con la quale potremo visualizzare l’inquadratura di chi ci sta chiamando ancor prima di iniziare la chiamata, un po’ come nel funzionamento dei video-citofoni, per capirci.

https://www.youtube.com/watch?v=CIeMysX76pM

Vi proponiamo il download di alcuni build trapelate in rete che ci permettono di dare una prima occhiata alle due applicazioni pur senza poterle utilizzare.