AndroidIn evidenza

Le 5 migliori applicazioni Android per dispositivi rootati!

Come sicuramente sapranno già molti dei nostri lettori, una volta ottenuti i permessi di root del proprio dispositivo Android è possibile modificare e personalizzare liberamente ogni singolo aspetto del sistema operativo.

È inoltre possibile installare un gran numero di nuove applicazioni, che offrono agli utenti un mondo tutti nuovo di possibilità! Ecco quindi cinque delle migliori applicazioni per Android utilizzabili unicamente su dispositivi rootati!

SuperSU – Link

Chiunque abbia ottenuto i permessi di root del proprio dispositivo deve necessariamente installare anche SuperSU. Beh, a dire il vero non è affatto obbligatorio, ma si tratta di uno dei migliori strumenti per la gestione delle applicazioni oggi presenti sul mercato. Basti pensare che moltissimi sistemi di root automatici installano SuperSU in maniera predefinita!

Grazie a questo strumento è sostanzialmente possibile gestire fin nei minimi dettagli, ed in maniera parecchio intuitiva, quali applicazioni possono o meno godere dei permessi di root.

System App Remover – Link

Subito dopo aver installato SuperSU, qualunque possessore di un dispositivo rootato che si rispetti deve immediatamente eliminare tutte le inutili applicazioni preinstallate. Il metodo più semplice e veloce per farlo è utilizzando System App Remover, grazie al quale tutti i fastidiosi bloatware, che consumano sia memoria che risorse di sistema, non saranno più un problema!

Greenify – Link

Greenify permette di ibernare praticamente qualsiasi applicazione installata all’interno del proprio dispositivo, organizzando se necessario anche dei programmi specifici in base all’orario della giornata. Questo permette non solo di ridurre enormemente il consumo di batteria, ma anche di velocizzare il sistema diminuendo la potenza di calcolo necessaria per la gestione del sistema operativo.

Rec. (Screen Recorder) – Link

Grazie a Rec. è possibile registrare video in alta risoluzione direttamente dallo schermo del proprio dispositivo. Un’attività forse inutile per la maggior parte degli utenti, ma indispensabile per chi desidera caricare filmati su YouTube o altre attività simili.

Inoltre, stando a quando dichiarato dallo stesso sviluppatore, i permessi di root sono necessari unicamente per i possessori di Android 4.4, ma non per chi invece utilizza Android 5.0 o superiore.

Viper4Android FX – Link

Per chi infine desidera gestire fin nei minimi dettagli il reparto audio del proprio dispositivo, consigliamo Viper4Android FX, purtroppo non presente su Google Play e scaricabile unicamente da fonti alternative.

L’applicazione permette di modificare a proprio piacimento le impostazioni dell’equalizzatore del dispositivo, migliorare la qualità dell’audio e molto altro ancora!