La NASA pianifica di inviare i primi esseri umani su Marte nel 2030, ma prima di allora bisognerà portare a termine la ricerca e pianificare il lancio nei minimi dettagli. Sarà comunque possibile esplorare il Pianeta Rosso con qualche anno di anticipo grazie a Mars 2030, un’esperienza VR che verrà sviluppata dalla stessa NASA! L’agenzia governativa pianifica di rendere l’esperienza inizialmente disponibile solo per Oculus Rift, Google Cardboard e Samsung Gear VR nel 2016, mentre il supporto a PlayStation VR e HTC Vive arriverà solo successivamente.

NASA non lavorerà però da sola, ma collaborerà a stretto contatto con il Massachusetts Institute of Technology, Fusion Media e molti degli sviluppatori dell’ormai defunta Irrational Games, celebri per aver dato vita alla serie Bioshock. Mars 2030 verrà realizzato sfruttando l’Unreal Engine 4, un motore di gioco incredibilmente popolare che verrà in futuro utilizzato anche in Street Fighter V, Gears of War 4 e Shenmue III.

MarsScreenshot3

Stando a quanto dichiarato da Justin Sonnekalb, ex-designer di Irrational Games, in appena un giorno di sviluppo lo studio è stato capace di mettere a punto un ambiente marziano rudimentale ma totalmente esplorabile, basandosi sui dati raccolti da HiRISE di NASA.

Mars 2030 verrà mostrato nella sua interessa al South by Southwest Festival 2016, ma è già stato reso noto che l’esperienza VR permetterà al giocatore di esplorare una grossa porzione di Marte, sia a piedi che guidando un rover. Al momento si tratta solo di un gioco, ma in futuro la realtà virtuale potrebbe essere utilizzata per addestrare i nuovi astronauti e prepararli alle missioni nello spazio.

Via