La prossima tendenza in voga nel mercato dei dispositivi mobili saranno senza ombra di dubbio i display pieghevoli, che rappresenteranno l’evoluzione dei display curvi, come quello del Samsung Galaxy S6 Edge.

Alcuni rumor affermavano che Samsung avrebbe presentato il suo smartphone con schermo pieghevole, ribattezzato Project Valley, entro la fine dell’anno, ma gli analisti si dicono assolutamente scettici in merito a questa possibilità.

Kevin Wang, Direttore della Ricerca in Cina per la rispettabile società di ricerca IHS Technology, ha recentemente pubblicato un aggiornamento di stato su Weibo nel quale afferma che, sebbene i produttori di display stiano compiendo notevoli progressi nella realizzazione degli schermi pieghevoli, le prime implementazioni commerciali di questi display non potranno essere disponibili almeno fino all’inizio del 2017.

Wang ha inoltre affermato che i produttori di display stanno affinando la creazione di schermi con raggio di curvatura di soli 3mm, il che implica che questi schermi possano essere piegati a metà quasi senza alcun danno; per capire quanti passi avanti sono stati compiuti basta, ad esempio, confrontare questa curvatura di 3mm con quella dello schermo curvo dell’LG G4, dotato di un raggio di curvatura verticale di 3000mm. LG G Flex aveva a sua volta un raggio di curvatura di 700mm, il Samsung Galaxy Round di 400mm, mentre i bordi del Samsung Galaxy S6 edge possiedono un raggio di curvatura di 7mm.

Il grafico sottostante mostra come raggi di curvatura minori si traducano in display più pieghevoli:

Grafico-raggi-curvaturaChissà se i responsabili della produzione di questi display riusciranno a battere le aspettative di Wang e lanciare realmente gli smartphone pieghevoli entro la fine dell’anno. Voi cosa pensate di questo tipo di smartphone? Fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto.

Via