Secondo le statistiche della società App Annie, nel 2015 sono state scaricate a livello mondiale sul Play Store di Google il doppio delle app rispetto a quelle scaricate con l’Apple App Store.

Traducendo il risultato in numeri, pare che sul Play Store siano state scaricate 200 milioni di app, mentre sull’App Store “solo” 100 milioni, risultato legato soprattutto alla crescita di Android nei Paesi emergenti. Brasile, India, Indonesia, Turchia e Messico rappresentano infatti metà della fetta dell’incremento delle app scaricate sul Play Store.

Sebbene la crescita di utenti costituisca decisamente una buona notizia per Google, le entrate dell’App Store continuano a superare notevolmente quelle del Play Store, ma entrambe le aziende possono comunque dirsi soddisfatte dei risultati raggiunti.

App Annie sostiene che la crescita degli introiti di Apple sia trainata principalmente dalla Cina, dagli Stati Uniti e dal Giappone, nei quali si è registrato un aumento del 90%.

Google sta inoltre ancora lottando per affermarsi in alcuni Paesi; ad esempio i download e i guadagni pongono il Regno Unito al quarto posto della classifica di Apple, mentre il contributo del Google Play non pone il Paese nemmeno nella top ten.

Il rapporto di App Annie mostra inoltre un notevole aumento delle app per Apple Watch, ad Aprile esse erano 3.000, ma il numero era già cresciuto a 14.000 nel mese di dicembre. Inoltre gli introiti globali dei servizi di streaming musicali sono stati superiori di 2,2 volte nel 2015 rispetto al 2014.

Infine il rapporto informa che le 5 app più utilizzate mensilmente dagli utenti sono di proprietà di Google o Facebook.

Via