Come probabilmente saprete già, le banane sono un’ottima fonte di potassio. Ma a quanto pare sono anche un’eccellente fonte di credenziali per accedere alle reti WiFi!

Sysvival, utente di Reddit ed amministratore di rete, voleva trovare un modo semplice e veloce per fornire le password del WiFi ai visitatori del suo ufficio. Ma a quanto pare alcune persone si preoccupano troppo della sicurezza per lasciarle semplicemente scritte su una bacheca o su degli schermi.

HfqaRAJ

Proprio come già fanno molte catene di alberghi, Sysvival ha infatti creato un captive portal e generato più di 5.000 password, ognuna delle quali valida per circa 8 ore. Queste vengono archiviate all’interno di un Raspberry Pi, connesso ad una tavoletta Makey Makey grazie ad un cavo USB. Ed uno dei contatti del Makey Makey è legato… ad una banana!

Se un ospite volesse accedere alla rete WiFi dell’azienda, non deve far altro che toccare la banana, e lo schermo montato sul retro del Raspberry Pi mostrerà immediatamente una delle chiavi di accesso. Questo perché, al contatto fisico, la capacità elettrica del frutto si abbassa. La tavoletta Makey Makey percepisce questo calo improvviso, lo interpreta come la pressione di un tasto, e segnala al Raspberry Pi che è necessario fornire una password.

RQiqrfd - Imgur

Di certo un sistema molto più divertente del tabulato che gli era stato chiesto di creare inizialmente! In uno scherzoso messaggio su Reddit, Sysvival ha inoltre dichiarato di non vedere l’ora di osservare la faccia che faranno gli ospiti quando vedranno il bizzarro marchingegno che ha ideato!

Via