Logo Wikipedia

La Cina blocca Wikipedia… di nuovo

Sembra che negli ultimi giorni moltissimi cittadini cinesi abbiano riscontrato parecchi problemi ad accedere a Wikipedia, la più grande ed utilizzata enciclopedia gratuita sulla rete. E pare proprio che il colpevole sia il tristemente noto Grande Firewall Cinese, un potentissimo strumento che il governo di Pechino utilizza per impedire l’accesso a qualsiasi contenuto “sgradito” presente sulla rete.

Wikipedia Cinese

Già in passato Wikipedia era stata censurata dal governo cinese: sin dal 2004, infatti, il sito viene bloccato e sbloccato ad intermittenza praticamente di continuo.

La ragione del blocco pare questa volta essere la decisione di Wikipedia di cambiare il proprio protocollo base da HTTP ad HTTPS, modifica che renderebbe molto più difficile per il Grande Firewall filtrare molte delle informazioni sensibili delle quali la Cina non vorrebbe che il proprio popolo venisse a conoscenza.

Il fondatore di Wikipedia, Jimmy Wales, ha proprio oggi dichiarato di avere intenzione di dirigersi personalmente in Cina per provare a discutere col governo sulla questione e far sbloccare nuovamente il sito entro al massimo due settimane. Ma questa volta potrebbe non essere così semplice persuadere gli ufficiali governativi: “[A causa del protocollo HTTPS] non riescono più a filtrare alcune pagine, e saranno quindi costretti a scegliere tra Wikipedia nella sua interezza, o alla sua censura totale“, ha dichiarato Wales. “Si tratterà di una battaglia diplomatica estremamente complessa.”

Great Firewall of China

Ironia della sorte, subito dopo le dichiarazioni di Jimmy Wales, la Cina deve essersi resa conto di aver impedito l’accesso unicamente alla versione cinese di Wikipedia, ed ha quindi provveduto ad oscurare totalmente il sito. D’ora in avanti sarà molto più difficile per i cittadini cinesi superare il Firewall senza l’utilizzo di una VPN.

Via

Altre news
Waze rinnova il logo, le icone e nuovi mood celebrando la sua community