DroniNewsRobotica

Kickstarter: arriva Fleye, robot simile a Gill di Dragonball GT!

Gill

Tutti gli amanti della saga di Dragonball, ricorderanno certamente Gill, il robot personale di Pan, la figlia di Gohan. Gill fulminava le prede con i suoi i raggi laser, sparava razzi, aveva incorporato il radar per la ricerca delle sfere del drago.

Fleye droneFleye non possiede tutto questo, ma il progettista ci svela che avrà un’importanza primaria in futuro e inciderà direttamente nelle nostre vite.

Fleye logo
Girovagando fra le migliaia di start up che utilizzano Kickstarter per sponsorizzarsi e ricercare un supporto economico, abbiamo scovato Fleye; “Fleye è un nuovo tipo di drone. Sicuro, divertente e autonomo. Inventeremo i futuri robot volanti grazie alle API aperte e alle SDK libere.”

Fleye Kickstarter

Fleye, in versione base, è dotato di un processore dual-core a 800 MHz basato sul sistema operativo Linux e 512 MB di RAM, una fotocamera/videocamera da 5mpx in grado di acquisire video con una risoluzione massima di 1080p a 30 fps, 7 sensori ambientali e meccanici come il giroscopio, l’accelerometro e l’altimetro, ed infine il wifi integrato che consente il controllo del drone tramite l’applicazione predisposta per Android e iOS.
Fleye è pensata anche per gli smanettoni; il team infatti mette a disposizione un SDK e delle API per consentire agli sviluppatori di aggiungere funzioni ed adattare Fleye alle proprie esigenze.

Fleye specifiche

Quali sono le funzioni principali?
Non è richiesta alcuna abilità; il controllo è automatico e il drone è indipendente. Fra le varie funzioni vogliamo ricordare la possibilità di catturare selfie perfetti, la modalità panorama che permette l’acquisizione, girando sul proprio asse, di fotografie circolari per splendidi panorami; può viaggiare e seguire un percorso predeterminato a fini di salvaguardia e sicurezza, ed individuare tramite il riconoscimento facciale, eventuali animali o persone.

Fleye percorso

Il costo? Tutt’altro che basso; 599 euro per la versione speciale, realizzata prima della vera e propria commercializzazione; successivamente il budget necessario aumenterà fino a 699 euro per la versione standard; i progettisti hanno già in mente un futuro modello business dotato di un processore quad-core affiancato ad 1 GB di RAM con un prezzo ancora più elevato. Cosa ne pensate di questo drone? Vi sarà effettivamente la possibilità che in futuro possa essere presente all’interno delle nostre case? Ditecelo nei commenti qui sotto!

Fonte, Fonte