Gli Zuckerberg devolveranno in beneficenza il 99% delle azioni di Facebook

Mark e Priscilla Zuckerberg

Il grande giorno è arrivato, è finalmente nata Max Zuckerberg figlia del CEO di Facebook, Mark e della moglie Priscilla. I coniugi Zuckerberg sono però riusciti a spostare l’attenzione dal lieto evento annunciando l’intenzione di devolvere il 99% delle loro azioni di Facebook per cause filantropiche.

Il valore delle quote si aggira al momento intorno ai 45 miliardi di dollari, rendendo il gesto decisamente nobile e di grande rilevanza. Il denaro sarà destinato alla Chan Zuckerberg Initiative, società volta a garantire sostegno alle organizzazioni non-profit impegnate nelle varie parti del mondo.

Il patrimonio verrà impiegato in tali cause durante il corso della vita di Zuckerberg che, per il momento, si è impegnato a fare tre donazioni l’anno per un importo non superiore a 1 miliardo di dollari annui. Il neo-genitore ha anche ribadito l’intento di mantenere attivo il suo voto di maggioranza all’interno di Facebook “almeno per il prossimo futuro”.

L’annuncio dell’iniziativa è stato dato in concomitanza con la nascita della bambina, ed è stato reso noto dai coniugi che le donazioni avranno fondamentalmente due obiettivi: promuovere il potenziale umano e ottenere l’uguaglianza. Fanno capo al primo obiettivo ricerche mediche, economiche e di sviluppo, mentre il secondo gruppo di progetti mira ad alleviare la povertà e concedere voce anche a gruppi solitamente poco rappresentati.

Questi progetti si aggiungono ad una lunga serie di cause benefiche di cui gli Zuckerberg sono già stati protagonisti; l’anno scorso hanno infatti donato 25 milioni di dollari per combattere l’Ebola e hanno devoluto 100 milioni di dollari per migliorare il sistema scolastico pubblico. Le iniziative si allineano anche con il progetto patrocinato da Facebook, Internet.org che mira a fornire connessione internet gratuita a i Paesi meno sviluppati del mondo.

Insomma non c’è che dire Mark e Priscilla sono proprio una coppia di genitori di cui andare fieri: giovani, influenti e anche generosi. Complimenti Max!

Via

2 COMMENTS

  1. Come mai di queste cose non se ne sente mai parlare ai telegiornali? Han paura di far sfigurare i nostri ricconi e politici buffoni che vivono alle spalle di noi poveretti? Se tutto vero, tanto di cappello a Mark!!! Gli consiglierei solo di controllare bene come vengono spesi i suoi soldi donati, gli avvoltoi e approfittatori sono ovunque ( vedi anche solo i nostri preti che coi soldi delle offerte si pagano degli appartamenti per loro…)

    • Lui e sua moglie hanno anche una associazione! Oltre ovviamente a Internet.org, sempre di proprietà di Facebook 🙂 Le notizie della rete tardano ad arrivare in TV, sempre, per questo ci siamo noi!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.