Continua l’inesorabile declino del colosso targato Blizzard, i cui iscritti si fanno di anno in anno meno numerosi. Più di 100.000 giocatori hanno abbandonato il mondo di Azeroth nell’ultimo trimestre, portando World of Warcraft a quota 5.5 milioni, la cifra più bassa degli ultimi nove anni.
Blizzard Entertainment ha inoltre annunciato che d’ora in avanti il numero di iscritti non verrà più reso pubblico, spezzando così  una tradizione ormai decennale.
“Esistono altri fattori che meglio indicano lo stato di salute generale della compagnia”, ha annunciato la casa produttrice. Verrà infatti d’ora in poi impiegato un nuovo e non meglio specificato fattore “coinvolgimento”, ma non sono stati forniti ulteriori dettagli.

world-of-warcraft

Per quanto riguarda l’immediato futuro, il nome della prossima espansione di World of Warcraft sarà Legion, e verrà con molta probabilità mostrata per la prima volta al Blizzcon di questa settimana. Non è ancora stata ufficializzata una data di uscita, ma l’inizio della beta è già da tempo stato annunciato per la fine di quest’anno.

La storia ci insegna che il numero di iscritti si gonfia a dismisura al rilascio di ogni nuova espansione, e non stupirà quindi il progetto di Blizzard di cominciare a rilasciare contenuti aggiuntivi molto più velocemente e a cadenza regolare. Il team di sviluppo che lavora a World of Warcraft già da ottobre dell’anno scorso si è fatto molto più numeroso, a testimonianza della volontà della compagnia di supportare il gioco ancora per molti anni.

Fonte