Il celebre co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, noto anche come Wizard of Woz, ha rilasciato una delle sue tipiche dichiarazioni sul futuro della tecnologia e della scienza.

“Nel giro di vent’anni, non sarà consentito alcun automobilista umano, ad eccezione dei bambini a Disneyland.”

Le dichiarazioni del co-fondatore di una delle più grandi aziende al mondo, ora impegnato in Fusion-IO, scaturiscono dalla sua esperienza di guida con il chiacchierato sistema di guida automatica di Tesla. Il produttore di automobili statunitense ha infatti introdotto, attraverso un aggiornamento software, una versione “beta” del sistema di guida automatico per la sua auto di lusso, consentendo ai fortunati possessori del veicolo di sperimentare questa futuristica funzione con una semplice clausola: lasciare le mani sul volante.

Le dichiarazioni di Wozniak esaltano le nuove tecnologie di guida automatica, basate su avanzatissimi algoritmi e su vari tipi di sensori, che aiuteranno a ridurre notevolmente il tasso di incidenti stradali generati da errori umani. La guida automatica è infatti capace di intercettare qualsiasi tipo di ostacolo nella sua direzione di marcia, nonché di rispettare i segnali stradali, i limiti di velocità, le distanze di sicurezza e tutte le altre fondamentali regole stradali. La nuova tecnologia apre nuovi scenari anche per le compagnie di assicurazioni, che, al diminuire degli incidenti, dovrebbero trovare nuove fonti di guadagno. Wozniak ipotizza che le aziende di questa categoria potrebbero concentrarsi nel campo della sicurezza delle automobili con guida automatica, per proteggere guidatori e veicoli da eventuali attacchi informatici.

Per quanto riguarda l’eventuale presenza di bug, Woz ricorda che tutti i dispositivi tecnologici moderni hanno dei bug, ma ciò non ne limita l’impiego in vari ambiti della nostra vita.

La guida automatica rappresenterà senza dubbio uno dei grandi progressi della società nei prossimi decenni. Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe un futuro in cui la guida è consentita solo alle macchine stesse?

Via

  • Alessio Perelli

    finalmente ho trovato che mi riporta a casa da qualche sabato un pò agitato..a parte gli scherzi la vedo una cosa molto utile per ridurre gli incidenti,ma magari sarebbe bello se intervenisse,o prendesse il controllo quando si accorge di situazioni di pericolo!staremo a vedere il progresso di questi mezzi e dei loro algoritmi