Modalità notte: una vera necessità per chi usa lo smartphone

Modalità

Il professor Paolo Gringras, specialista in medicina del sonno e neurodisability non ha dubbi: gli smartphone dovrebbero avere una “modalità notte” integrata che gli consente di disattivare le funzioni di connettività almeno durante il periodo notturno.

Le conclusioni del dottor Gringras fanno seguito ad anni di studi approfonditi sui danni provocati dall’uso notturno di telefoni e tablet, responsabili nella maggior parte dei casi dell’interruzione forzata del sonno che a lungo andare può avere effetti negativi sul nostro organismo.

Le teorie dello specialista affermano che questo tipo di dispositivi, in particolar modo quelli di ultimissima generazione, possiede schermi sempre più luminosi che emettono una luce blu capace di alterare l’orologio biologico del corpo umano, disturbando i ritmi sonno-veglia.

A dire il vero la notizia non è del tutto nuova; esistono infatti già da tempo alcune app per Android capaci di far variare la luce del nostro dispositivo dal tipico colore bianco-blu, a gradazioni rossastre, decisamente più tollerabili dall’occhio umano nelle ore notturne, e anche Google ha introdotto nella versione di Android Marshmallow 6.0, un’utile modalità “night” che non filtra però la luce come le app citate in precedenza.

Eliminare la luce blu dagli schermi è necessario per una corretta produzione della melatonina, ormone indispensabile per il sonno, la cui produzione si rallenta o addirittura riduce, a seguito di una prolungata esposizione alla luce degli smartphone.

Stando alle parole del dottor Gringras i produttori di dispositivi mobili dovrebbero dimostrare più attenzione nei confronti del sonno dei propri clienti. Mentre Android sta tentando di muovere i primi passi verso la risoluzione del problema, Apple sembra assolutamente ignorarlo; non esiste infatti alcuna applicazione per la modalità notturna scaricabile su iOS nonostante l’enorme numero di utenti in possesso di iPhone e iPad.

Voi utilizzate lo smartphone prima di andare a dormire? E se si, avete scaricato qualche app per modificare il colore della luce dello schermo? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Via

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.