La chat crittografata Signal sbarca su Android, sei mesi dopo il suo rilascio per iOS. Il team di sviluppo, Open Whisper System, ha unito due applicazioni già esistenti, TextSecure e RedPhone, combinando in una nuova applicazione le funzioni di chat della prima, con quelle di chiamata della seconda.

Come accadeva già nella versione per iOS, anche nella versione di Signal per Android qualsiasi testo, video o immagine viene crittografato prima di essere inviato, non consentendo nemmeno alla stessa Open Whisper di vedere ciò che si sta inviando.

Gli utenti RedPhone dovranno necessariamente scaricare la nuova app Signal, mentre gli utenti TextSecure potranno semplicemente installare un aggiornamento che consentirà di mantenere attive le funzioni di chat privata, a cui si aggiungerà la possibilità di effettuare e ricevere chiamate sicure. Gli utenti possono inoltre comunicare utilizzando direttamente il loro numero di cellulare e la loro rubrica, evitando di dover creare un account separato, e il team di Open Whisper ha garantito che tutti i messaggi inviati tra i dispositivi che utilizzano l’applicazione saranno interamente crittografati.

Chat crittografata SignalQualora qualcuno non fosse ancora convinto dell’estremema sicurezza dell’app Signal, può analizzare il codice cercando di rintracciare una falla, dal momento che l’intero progetto è open-source. Ma con ogni probabilità non ce ne sarà alcun bisogno, dal momento che la versione per Android di Signal ha già ottenuto il consenso di Edward Snowden.

Via