FacebookNewsTech

Facebook ci rende infelici, dimostra uno studio

Facebook

Quando amici e parenti selezionano accuratamente le parti migliori della propria vita per poi condividerle col mondo sui social network, le nostri piovose mattine autunnali ci appaiono sempre più tristi di quanto non siano in realtà. Ma possono siti come Facebook e Twitter avere davvero un effetto così profondo sul nostro benessere mentale, tanto da farci sentire a volte addirittura depressi?

I ricercatori della Happines Research Institute di Copenhagen hanno deciso di scoprirlo. Dopo aver selezionato 1095 utenti di Facebook, li hanno divisi in due gruppi distinti: al primo è stato concesso di usufruire giornalmente del social network come avevano sempre fatto, mentre al secondo è stato assolutamente vietato il suo utilizzo per tutta la durata dell’esperimento.

Facebook_env

Dopo appena una settimana, i risultati sembrano parlare chiaro: ben l’88% delle persone che si sono sbarazzate di Facebook hanno dichiarato di sentirsi più felici, meno sole, meno depresse, più decise ed in generale più capaci di godere maggiormente della propria vita. Inoltre, rinunciare a Facebook sembrerebbe ridurre i livelli di stress fin del 55%.

Il 39% degli utenti su Facebook dichiara di sentirsi meno felice dei propri amici”, indica lo studio. “Invece di dedicare le nostre attenzioni alle cose di cui abbiamo veramente bisogno, noi esseri umani abbiamo la sfortunata tendenza a concentrarci maggiormente su quel che hanno gli altri. […] Cinque persone su dieci invidiano le #incredibili esperienze che i propri amici pubblicano su Facebook, una persona su tre è gelosa di quanto #felici gli altri sembrano sui social network ed una persona su quattro ambisce all’apparente #successo altrui.

È possibile trovare i risultati completi dello studio a questo indirizzo.

Fonte