È di queste ore l’interessante notizia di una possibile fusione tra Android e Chrome OS in un unico sistema operativo. L’SVP di Android e Chrome OS, Hiroshima Lockheimer, ha dichiarato via Twitter: “C’è molto interesse per Chromebooks e siamo molto impegnati con Chrome OS. Ne ho già comprati due per i compiti dei miei figli!”

La notizia è stata riportata ieri dal Wall Street Journal che ha definito la possibile fusione: “la conferma tanto attesa che i differenti approcci informatici incarnati da Android e Chrome non sono più rilevanti per Google”. La notizia è stata successivamente confermata da The Verge e dal sito Recode. Un portavoce di Google ha dichiarato al Verge che Chrome OS non è stato eliminato, considerazione che, aggiunta a quella di Lockheimer, suggerirebbe che possiamo aspettarci nuovi Chromebooks in un prossimo futuro.

Le indiscrezioni sulla fusione dei due sistemi si sono rincorse per anni, supportate anche da alcune iniziative di Google come l’utilizzo di app di Android anche su Chrome, o l’uscita del nuovo laptop/tablet ibrido Pixel C. E tornando un po’ indietro con gli anni, precisamente al 2009, il cofondatore di Google, Sergey Brin, aveva dichiarato che Chrome OS e Android si sarebbero fuse con il passare del tempo.

Perciò, anche se Chrome OS continuerà ad esistere, sembra probabile che il prossimo anno vedremo realizzarsi una delle più grandi ambizioni di Google.

Via