Samsung Galaxy Note 10 5G su GeekBench con Exynos 9825

Samsung Galaxy Note 10 5G

Se ne parlava già ad inizio 2019 e a darcene conferma ci pensa GeekBench. Sul noto portale di benchmarking è comparso Samsung SM-N976B, ovvero quello che dovrebbe debuttare come Samsung Galaxy Note 10 5G. E secondo i dati tecnici riportati nel benchmark eseguito in queste ore, lo smartphone sarebbe dotato dell’inedito Exynos 9825. Assieme ad 8 GB di RAM e sistema operativo Android 9 Pie il punteggio ottenuto è di 3557 in single core e 9654 in multi core. Punteggio non incredibili, visto che S10 su GeekBench si attesta sui 4.500/10.500 punti. Ma è normale che uno smartphone testato diversi mesi prima della commercializzazione non sia ancora messo a punto.

Samsung Galaxy Note 10 5G avrà l’Exynos 9825, come ci suggerisce GeekBench

Samsung Galaxy Note 10 5G geekbench

Non è ancora dato sapere nulla, ma sicuramente questo Exynos 9825 sarà la diretta evoluzione dell’attuale Exynos 9820. Ovvero il SoC adoperato a bordo della gamma S10/S10+/S10e. Si tratterebbe di un cambiamento rispetto a quanto visto negli scorsi anni: Note 9 e S9 montavano entrambi l’Exynos 9810, così come Exynos 8895 per Note 8 ed S8, Exynos 8890 per Note 7 (RIP) ed S7, Exynos 7420 per Note 5 ed S6. Bisogna scavare nel passato e tornare a Galaxy Note 4 per trovare un chipset differente dal relativo Galaxy S5 (Exynos 5433 vs 5422).

Ma come sarà questo Exynos 9825? Vista la frequenza base di 1.95 GHz, è normale supporre che la vera differenza sarà – appunto – il supporto alle reti 5G. Non che l’Exynos 9820 non le supporti, basti vedere Galaxy S10 5G, ma è possibile che il modem interno venga ulteriormente migliorato.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.