NewsVideogiochi

Il prezzo delle console rischia l’aumento per la guerra dei dazi

sony microsoft nintendo

Oltre che con la Cina, da quando Donald Trump siede alla presidenza anche l’Europa è nel mirino della guerra ai dazi avviata dagli USA. Secondo il governo statunitense il proprio mercato risulta sfavorito e, di conseguenza, vuole aumentare la competitività applicando più tasse sulle importazioni. Essendo questi equilibri delicati, basta spostare un tassello per ottenere risultati imprevisti. E fra questi potrebbe esserci anche l’aumento del prezzo delle console.

La diatriba fra Europa e USA potrebbe far aumentare il prezzo delle console

Ciò si evince dall’elenco dei beni importati dagli USA, pubblicato dall’Unione Europea, nel quale sono riportati tutti gli oggetti che sarebbero soggetti alla tassazione maggiorata. Ciò fa parte del pian commerciale proposto dagli USA, secondo il quale è previsto un totale di 11 miliardi di dollari di dazi sui prodotti esportati dall’Europa.

Anche se per il momento non c’è ancora nessuna conferma e sicuramente le parti stanno cercando di raggiungere un accordo, la probabilità che ciò accade non è bassa. L’aumento potrebbe non colpire l’attuale generazione di console, composta da PS4, Xbox One e Nintendo Switch, ma potrebbe ricadere sulle future macchine, in arrivo nel 2020. E giusto nelle scorse ore si è parlato proprio di PS5, Xbox Anaconda e Nintendo Switch Pro, di cui sono trapelati ulteriori dettagli.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.